Dire, Fare

Ci sarà da aspettare un po’ prima di poter dare un giudizio ponderato del provvedimento omnibus che palazzo Chigi ha ribattezzato “Decreto Fare“. Perché non è mica facile estendere un comunicato esauriente (per cominciare, gli 80 provvedimenti annunciati non sembrano poi 80 o come si contano?) quando lo sguardo deve abbracciare il vasto orizzonte che va dalle infrastrutture alla semplificazione fiscale, dalle borse di studio alla donazione degli organi fino al monumentale capitolo della giustizia civile e perfino “alla” wi-fi “libera” (sul genere si potrebbe discutere, io opterei per il maschile).

Se poi in vista, come scritto nell’agenda della prossima settimana, ci sono anche il Ddl Semplificazioni e un altro pacchetto dedicato al rilancio dell’occupazione giovanile, si capisce che non sarà per nulla facile tirare in tempi brevi le fila dell’azione del governo Letta-Alfano.

Non c’è ancora traccia percepibile di correzione al ribasso della spesa pubblica. Quindi impressiona leggere di “misure, per un totale di oltre 3 miliardi di euro e con una ricaduta prevista a livello occupazionale di circa 30mila nuovi posti di lavoro (20mila diretti, 10 mila indiretti), in materia di infrastrutture” (c’è anche la linea 4 della metropolitana a Milano, che davamo ormai per defunta). Come anche entusiasma apprendere che “per i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture il Documento Unico di Regolarità contributiva (il tristemente noto Durc, ndr) avrà validità di 180 giorni” e non più tre mesi. Un passo avanti verso la semplificazione che si aggiunge alla prospettiva di un piano nazionale per zone addirittura a “burocrazia zero”.

Che dire, apprestiamoci a seguire il dispiegarsi degli effetti di questa serie di iniziative dell’Esecutivo. Obiettivi dichiarati sono la crescita e la creazione di posti di lavoro, oltre che un alleggerimento diretto e indiretto dei carichi fiscali. L’intenzione è ottima, anche se il cuore del problema resta il cuneo fiscale. Non dovremo aspettare moltissimo per riscontrare attraverso dati veri se la meta sarà stata, almeno, avvicinata.

Fare_infografica

Dal Sole 24 Ore di domenica 16 giugno

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s