Provaci ancora, Jim

Provaci ancora, Jim

“Goldman Grillo”, leggo su HuffPost Italia. E sobbalzo. Nel mio link, che posso condividere grazie a Fabrizio Goria, trovate la nota integrale firmata da Jim O’Neill, mente finanziaria sopraffina. Per capirci, Jim è l’uomo che ha inventato l’acronimo Bric (poi aggiornato a Brics, le nuove potenze economiche Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica). Oggi è a capo dei fondi di Goldman Sachs, la banca americana d’affari che da tempo governa la galassia e di cui O’Neill è stato capo economista.

Beh, la sostanza è questa. Sembra che improvvisamente Goldman – la stessa che anni fa vendeva derivati truffa ai clienti sapendo che ci avrebbero rimesso (poi, siccome sono potentissimi, hanno beccato una multa maxi ed evitato il processo) –  tifi per la rivoluzione a cinque stelle. Non credo però che le cose stiano proprio in questi termini. Che lo scenario di cambiamento radicale sia più entusiasmante della palude italiana e della crescita zero può essere. Ma che gli auspici di O’Neill coincidano con quelli di Grillo è altamente improbabile.

Il passaggio su cui riflettere (magari O’Neill chiarirà meglio la settimana prossima al Workshop Ambrosetti, sulle rive del lago di Como) è il seguente:

“Italy needs to reform its product and labour markets, boost nationwide productivity and reform”

Mi sbaglierò, ma non sono sicuro che la riforma del lavoro (che serve per dare una salutare scossa alla produttività) a cui pensa Goldman Sachs coincida con il reddito di cittadinanza e il ritorno a un ritmo di vita slow come quello tratteggiato nel programma del Movimento 5 Stelle.

Ve lo immaginate Jim più povero ma più felice? Io no.

JIMONEILL

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s