Insieme possono governare

Lo ammetto. Non provo simpatia a pelle, per Matteo Renzi. Né mi emoziona la retorica di Pier Luigi Bersani.  Eppure la sensazione che ricavo dal confronto su Rai 1 (a tratti noioso, format rigido, Monica Maggioni così così, come sarebbe andata con un … Mentana?) è che insieme il segretario e il sindaco possano fare un Pd legittimamente e programmaticamente prima forza politica del Paese. In solitario, senza appendici. Né a sinistra né al centro. Il match, corretto nei modi, a momenti è stato duro, durissimo.

Il giovane sfidante non ha risparmiato colpi bassi (rischio di fare la fine dell’Unione, mancata legge sul conflitto d’interessi e assenza di una vera strategia in materia di politica industriale da parte dei passati governi di centrosinistra). Bersani ha replicato a tono, incazzandosi anche un po’, solo quando ha fatto notare al sindaco di Firenze che a furia di dare spallate rischia di far danni alla casa in cui sta. E certo, a Matteo non bastano le rassicurazioni sulla lealtà. Noi italiani, si sa, siamo levantini. Tutti. Da Palermo a Pordenone.

Alla fine, nonostante la stretta di mano, ha prevalso la freddezza. Effetto di un furore agonistico giustificato dalla consapevolezza che in campo, a parte Grillo, a giocarsela per le prossime elezioni ci sono soltanto loro. Però, io non escluderei ancora l’ipotesi di un ticket. Per quanto Bersani abbia chiuso la porta con un secco “macché”.

Pierluigi e Matteo farebbero una squadra ben assortita: esperienza, affidabilità, nervi saldi da una parte; energia, idee fresche, capacità di dialogo con un’altra parte del Paese dall’altra. Fassina, Orfini e… Bindi permettendo.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s